Crea sito

Carmela Gabriele nasce a San Giovanni Rotondo il 31 maggio del 1977 e vive a Roma, dove si è laureata in Lettere con indirizzo critico - filologico e teatrale presso l’Università Tor Vergata, vincendo il Premio di Laurea “Rita e Sebastiano Raeli”.

Fin dall’età di 18 anni ha scritto e pubblicato testi di vario genere letterario, vincendo premi in tutta Italia sia per la poesia che la narrativa.

Ha inoltre conseguito vari studi nel campo della recitazione, della conduzione e giornalismo televisivi, ha partecipato come attrice a rappresentazioni teatrali e festival dello spettacolo, nelle vesti di opinionista e autrice di testi a programmi culturali tv sia nel Lazio che in Puglia. Tra gli ultimi suoi testi teatrali rappresentati si ricordano le commedie “Torna da tuo padre, Giulia!” e “Il grande gioco…”. Dal 1999 scrive recensioni per libri di vari autori del panorama letterario contemporaneo.

E' Naturopata Professionista specializzata in Iridologia Olistica ed Alimentazione ed ha conseguito vari studi in Counseling, Medicina Tradizionale Tibetana e Cinese.

Dal 2009 è Presidente dell’Associazione culturale e teatrale “Luce dell’Arte” di Roma, ente nato per la promozione dell’arte in ogni sua forma e grandi talenti. Ha condotto vari laboratori di scrittura creativa e teatro per adulti e ragazzi. Conduce manifestazioni culturali e teatrali.

Carmela Gabriele. Premio alla cultura 2015

Concorso letterario Internazionale "Le parole dell'anima" 6^ Edizione (Ass. Onlus La rabbia e l'Amore) a Casoria. Il conferimento del prestigioso "Premio alla Cultura" per i meriti e l'impegno costante a Carmela Gabriele.

Pubblicazioni:

Pensieri, raccolta poetica, Edizioni Il Sipontiere, Manfredonia (FG), 1997

Juliette Monreau - Una donna ribelle al suo destino, romanzo, Bastogi, Foggia,1999

La pescatrice, commedia teatrale, Il quadrifoglio, Foggia, 2001

La villa sul mare, romanzo, Edizioni Internazionali Beta, Roma, 2002

Gocce di vita, raccolta poetica, Edizioni Youcanprint, 2012

Tesi di laurea premiata – 2007: Cronaca della rottura di una famiglia borghese; il Dio nascosto, la felicità invocata e l’amore ritrovato. Chiavi di lettura del romanzo “La sposa” di Giorgio Montefoschi. (All’interno intervista allo scrittore incontrato a Roma).